Edward Haiek - miodottore.it

igiene della gravidanza

Una futura madre deve far attenzione alla propria cura del corpo e alla dieta alimentare: misure corrette per viver meglio.

Il fumo in gravidanza è sconsigliato essendo statisticamente provato che i bambini nati da madri fumatrici hanno maggiori probabilità di avere un peso minore del normale alla nascita.

Per quanto riguarda l’attività fisica, la gestante, se sana e la cosa non le risulta particolarmente faticosa, può continuare a svolgere tranquillamente le usuali attività finché il progredire della gravidanza glielo consente. È invece bene limitare tutte quelle attività, fisiche o mentali, che risultino stressanti o defatiganti. Ovviamente vanno evitati tutti i movimenti che potrebbero traumatizzare l’addome.

Per quando riguarda il vestiario si consiglia:

a)Anzitutto un buon reggiseno senza ferretto, se necessario, essenziale per sostenere il grande seno che va ingrossandosi; per le donne con il seno medio-piccolo meglio evitare l’uso del reggiseno;

b)In taluni casi è consigliabile una ventriera che sostenendo l’addome dal basso, allevia non solo la sensazione di pesantezza, ma anche i malesseri che la gestante talvolta avverte al basso ventre e alle gambe durante gli ultimi mesi di gravidanza; evitare, se possibile le mutande contenitive per il danno che può creare alla vulva;

c)Scarpe con tacchi di altezza media. Questo fattore è estremamente importante, in quanto durante gli ultimi mesi di gravidanza si ha una certa tendenza a scivolare e a cadere, che viene favorita dal portare scarpe con tacchi alti, mentre i tacchi troppo bassi rendono più difficile il ritorno del sangue; il dolore ai polpacci, alle anche e al pube è il segnale che la scelta delle scarpe è inadeguata;

d)Qualora si tenda alla formazione di vene varicose, è opportuno portare calze elastiche, che vanno prescritte dal genico logo curante o, in caso di consulenza, dal chirurgo vascolare.

Ginecologia: per saperne di più...